You are here
Home > Ernia iatale e inguinale: capire le differenze

Esistono molti tipi di ernie e la maggior parte di esse assume un nome specifico a seconda della localizzazione anatomica.

Le ernie inguinali sono il tipo più comune di ernia tanto che i 2/3 delle persone adulte che soffrono di ernia in generale, ne hanno una inguinale. Molto più comuni negli uomini che nelle donne, questa tipologia di ernia si ha nella parte della parete addominale nota come canale inguinale, dove si trovano i testicoli dell’uomo prima della nascita del bambino. La discesa dei testicoli lascia un difetto naturale chiamato “anello inguinale interno” dove l’ernia può svilupparsi. Come risultato, tutto ciò che si trova nel ventre, come l’intestino, può sporgere attraverso l’apertura, creando dolore e un rigonfiamento nella zona.

Le ernie inguinali sono situate nella zona del basso addome, appena sopra la piega della gamba, vicino alla zona pubica. A volte possono verificarsi su entrambi i lati della zona pubica e in questo caso si chiamano ernie inguinali bilaterali. L’ernia inguinale, che colpisce per la maggior parte persone adulte oltre i 50 anni, può portare ad avere un dolore che si estende nella parte superiore della coscia e dello scroto.

Le ernie inguinali possono essere classificate come “dirette” o “indirette”. Un’ernia inguinale indiretta si sviluppa attraverso la debolezza naturale dell’anello inguinale interno, mentre l’ernia inguinale diretta è il risultato di debolezza nel pavimento del canale inguinale.

L’ernia iatale è leggermente diversa da tutti gli altri tipi di ernie perché si tratta di una debolezza nel diaframma, che è il muscolo che separa la cavità toracica dalla cavità addominale. Queste ernie causano reflusso acido dallo stomaco nell’esofago, che può portare a bruciore di stomaco, dolore e all’erosione dell’esofago stesso.

Curare le ernie in maniera definitiva è possibile solo tramite intervento chirurgico, ma se nel caso di un’ernia inguinale si tratta di una cosa più facile e veloce (anche per la frequenza con cui questa occorre), per l’ernia iatale si parla di un intervento di solito più complicato, che potrebbe richiedere una degenza più lunga, e anche per questo motivo si cerca il più possibile di tenerla sotto controllo con una dieta appropriata e con uno stile di vita più sano, che include bere molta acqua e non fumare.

 

 

Top